Salta al contenuto
X

Il presidente dell’agenzia delle Nazioni Unite per lo sviluppo rurale in visita in India per promuovere gli sforzi per eliminare la povertà

Lingue: Arabic, English, French, Italian, Spanish

28 ottobre 2019

©IFAD/Susan Beccio

India - Convergence of Agricultural Interventions in Maharashtra’s Distressed Districts Project (CAIM)

Nuova Delhi, 28 ottobre 2019 – Questa settimana, Gilbert F. Houngbo, presidente del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), incontrerà in India alti funzionari ed esponenti del governo per dare impulso agli sforzi condivisi volti ad aumentare i redditi dei contadini e a promuovere sistemi alimentari sostenibili, e passerà in rassegna le attività di progetti che hanno già aiutato oltre un milione di donne delle aree rurali ad assumere il controllo del proprio destino.

L’India si è posta l’obiettivo ambizioso di raddoppiare i redditi dei contadini entro il 2022. Nonostante l’India abbia acquisito lo status di paese a medio reddito, l’eliminazione della povertà rurale rimane una sfida estremamente impegnativa. Pur avendo raggiunto l’autosufficienza alimentare, le comunità rurali hanno bisogno di aumentare i redditi delle famiglie, migliorare la qualità dell’alimentazione e affrontare gli effetti del cambiamento climatico.

“Dal momento che l’India è uno dei paesi maggiormente colpiti dal cambiamento climatico, il partenariato tra India e IFAD e la loro collaborazione per aumentare la capacità di resilienza delle comunità rurali sono diventati sempre più importanti. L’IFAD conferma l’impegno nei confronti dell’India di sostenere gli sforzi volti a rafforzare la produzione alimentare dei piccoli agricoltori per renderla economicamente, socialmente ed ecologicamente sostenibile”, ha dichiarato Houngbo.

Attualmente, in India ci sono sette progetti finanziati dall’IFAD che sostengono gli sforzi dei governi degli stati per aumentare i redditi degli agricoltori, facilitare loro l’accesso a mercati e servizi finanziari e promuovere uno sviluppo agricolo sostenibile e in grado di far fronte al cambiamento climatico, che migliori la qualità dell’alimentazione delle famiglie.

Nel corso della sua visita in India, Houngbo incontrerà Nirmala Sitharaman, ministro delle Finanze, per rafforzare il partenariato dell’IFAD con il governo indiano. Vedrà anche Narendra Singh Tomar, ministro dello Sviluppo rurale e ministro dell’Agricoltura e del benessere degli agricoltori; Giriraj Singh, ministro dell’Allevamento e della pesca; e Rajeev Kumar, vicepresidente del think tank politico Niti Ayog.

La delegazione dell’IFAD ha iniziato ieri la visita nel Maharashtra, dove Houngbo ha incontrato le donne che hanno avviato e sviluppato imprese agricole grazie al Programma Tejaswini per l’emancipazione delle donne rurali, finanziato dall’IFAD. Benché formalmente completato nel 2018, il programma gestito dall’Ente per lo Sviluppo delle Donne del Maharashtra (MAVIM) continua a sostenere l’emancipazione delle donne rafforzando i gruppi di auto-aiuto e fornendo loro accesso a servizi finanziari, formazione in tecniche agricole, programmi di alfabetizzazione e di avviamento e sviluppo di imprese. A oggi, il programma ha permesso a oltre un milione di donne rurali di emanciparsi socialmente ed economicamente ed è riuscito a sostenere i gruppi di auto-aiuto nel mobilizzare altri 300 milioni di dollari di finanziamenti attraverso Centri di gestione comunitaria delle risorse.

Dal 1979, in India l’IFAD ha investito direttamente 1,28 miliardi di dollari in progetti di sviluppo rurale, di cui si calcola abbiano beneficiato 5,2 milioni di famiglie.

Per maggiori informazioni sul lavoro dell’IFAD in India

 


Comunicato stampa No.: IFAD/46/2019

L’IFAD investe sulle popolazioni rurali, mettendole in condizione di ridurre la povertà, aumentare la sicurezza alimentare, migliorare la qualità dell’alimentazione e rafforzare la loro capacità di resilienza. Dal 1978, abbiamo investito circa 21,5 miliardi di dollari in donazioni e prestiti a tassi agevolati per finanziare progetti di cui hanno beneficiato circa 491 milioni di persone. L’IFAD è un’istituzione finanziaria internazionale e un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite con sede a Roma – il polo delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. Per maggiori informazioni visitate il sito www.ifad.org.